InToscana.org 

OCCHIO10
TOSCANAOK

Guida Interattiva

Associazione Amici della Toscana - Turismo & Cultura - 

Luoghi Consigliati

{
23/04/2019, 11:13



Nuvoloni-e-Spiferonze


 Proprio tutto e tutti, durante la sua storia bimillenaria sono passati da Firenze e come retaggio una traccia, anche se lieve l’hanno comunque lasciata.......



 Proprio tutto e tutti, durante la sua storia bimillenariasono passati da Firenze e come retaggio una traccia, anche se lieve l’hannocomunque lasciata. 

Non fanno eccezione queste due curiose paroleconiate quasi nello stesso periodo e che mettono in risalto quel mordacespirito critico tipico del popolo gigliato, quasi sempre venato da ironica esottile presa in giro. 

Ma procediamo con ordine in modo da gustare almeglio queste delizie verbali poco conosciute e ormai obsolete,fuori dal tempo.I nuvoloni non hanno niente a che vedere con leformazioni idrometeoriche che si possono vedere in cielo all’approssimarsi diun temporale, tutt’altro perché si riferiscono a persone in carne e ossa.

Machi erano questi nuvoloni?Agli inizi del XIX secolo in seguito allainarrestabile conquista napoleonica anche la Toscana fu divisa in tredipartimenti secondo l’amministrazione di oltralpe e annessa all’imperofrancese. 

Su Palazzo Vecchio sventolava il tricolore rosso bianco e blu, Piazzadella Signoria era stata ribattezzata Piazza Nazionale e tutto era in funzionedelle abitudini e le usanze francesi sotto l’attenta guida del generaleGaultier.

Anche proclami e ordinanze erano emesse dalleautorità secondo la tradizione e iniziavano tutte con le consuete parole: "Nous Voulons".Il ripetersi costante della formula nous voulonsriportata nell’ apertura  degli annunci edei decreti invitò i linguacciuti fiorentini a non perdere l’occasione diplasmare il termine "nuvoloni" per indicare in genere tutti i francesi. Un modoironico e satirico per tacciare gli esecrati dominatori stranieri, francesistavolta, al comando della loro città.

L’altro lemma invece fa riferimento ai Lorena.Tutta la famiglia e i loro funzionari quando in chiesa presenziavano allasalmodia delle litanie anzichérispondere con il nostrale latino ora pro nobis  solevano usare il loro più istintivo tedesco bete fuer uns. 

La formula ripetuta incoro e in successione suonava strana al volgo fiorentino che ben presto latrasformò in spiferonze che voleva significare: così come pregano itedeschi! Anche in questo caso un abuso verbale singolare per ridicolizzarel’autorità pure all’interno delle chiese, un modo caustico e irriverente,certamente originale che oggi può solamente farci sorridere!  


1

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo

 

Create a website